Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Quale alimentazione seguire per cani epilettici?

Immagine Tempo di lettura: 3 min

Indice

Forse non lo sai, ma uno degli aiuti più preziosi per trattare l’epilessia dei cani proviene proprio dall’alimentazione.

Far seguire ai cani epilettici un’alimentazione studiata ad hoc è il miglior modo per prendersi cura della loro salute: una soluzione che aiuta a tenere sotto controllo i sintomi dell’epilessia e soprattutto le sempre spiacevoli crisi convulsive. Scopriamo perché.

Epilessia cani e alimentazione

Proprio come accade per noi umani, l’alimentazione riveste un ruolo essenziale per la salute e il benessere del nostro intero organismo, in particolare per l’apparato neurovegetativo, ovvero quell’insieme di organi e vie nervose che ​​regolano le nostre funzioni vitali.

Molti studiosi e dottori, veterinari e non, stanno infatti studiando sempre di più lo stretto legame tra sistema nervoso e intestino, che sono molto più connessi tra loro rispetto a quello che si potrebbe credere.

Siccome è proprio il sistema nervoso la sede di origine della misteriosa condizione dell’epilessia del cane, diventa quasi matematico che, per prendersi cura del “cervello”, bisogna iniziare a curare prima di tutto l’alimentazione.

Il problema è che l’alimentazione del cane è sempre meno “naturale”, ovvero sempre più lontana da quel che l’animale mangerebbe in natura.

Crocchette e mangimi sono infatti ricchi di sostanze che il cane non mangerebbe così tanto in natura: parliamo di patate, riso, grano, polveri. Tutto questo a fronte di uno scarso apporto di grassi e proteine, che sono invece ricche di sostanze nutritive preziose per il benessere del sistema nervoso, come le vitamine E e C e gli acidi grassi essenziali Omega 3.

Ecco perché, di solito, si consiglia ai cani epilettici un’alimentazione a base di prodotti privi di glucidi (la pasta, il riso e le patate che abbiamo nominato poco fa), favorendo invece gli alimenti più proteici, come carne e frattaglie. Tutto questo privilegiando ingredienti naturali, sani e selezionati, meglio se provenienti da un sistema di produzione basato sulla filiera corta.

Attenzione: soltanto un medico veterinario esperto può consigliare una dieta bilanciata nell’apporto di fibre, grassi e vitamine. Quindi mi raccomando: non affidarti al fai da te!

Mangimi complementari per epilessia

Sempre parlando di alimentazione ed epilessia dei cani, è importante sottolineare il supporto dei mangimi complementari.

I mangimi complementari sono un po’ come i nostri integratori alimentari: non vanno quindi intesi come mangimi sostitutivi alla dieta, ma come un aiuto in più per apportare all’organismo del cane tutte le sostanze nutritive necessarie per far fronte a un disagio, una patologia o semplicemente supportare il benessere dell’animale. 

Associati a un sistema alimentare sano e corretto, quindi, i mangimi complementari possono rivelarsi molto utili per sostenere la salute del tuo amico a quattro zampe.

La buona notizia è che tra i tanti integratori per animali esistono mangimi complementari specifici per il mantenimento del benessere dell’apparato neurovegetativo e, di conseguenza, utili nelle terapie per trattare l’epilessia nei cani.

NeuroProtection

€40,00

Migliora la qualità di vita e la longevità del tuo animale con neuroprotection.

Tra questi è di recente approdato sul mercato PROTECTION NEURO, un mangime complementare specificamente formulato da Animal Side per supportare i cani epilettici o con problemi neurodegenerativi.

La sua formulazione completamente naturale, combinata a un’alimentazione specifica per cani epilettici, contribuisce a diminuire la frequenza, la durata e la gravità delle crisi convulsive tipiche dell’epilessia, offrendo un valido aiuto al proprietario di pet, ma soprattutto al cane, finalmente pronto a ritrovare la sua normalità.

Se vuoi saperne di più, ti consigliamo di consultare il tuo medico veterinario per iniziare a prenderti cura dell’epilessia del tuo cane con una dieta su misura e con tutto il supporto della migliore integrazione naturale!

Disclaimer: le informazioni contenute in questo articolo hanno esclusivamente scopo informativo, possono essere aggiornate in qualsiasi momento e non rappresentano un consulto medico, una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, né sostituiscono in nessun caso il parere del medico veterinario.

Altri articoli che potrebbero interessarti

curare la filariosi
Cani

Come curare la filariosi nel cane?

Tempo di lettura: 3 min Indice Se hai un cane, conosci bene l’importanza di contrastare e prevenire alcune malattie pericolose e potenzialmente mortali per il tuo amico a quattro zampe.

leggi di più